VISITANDO e ASSAGGIANDO

BASILICA DI SANT’ AMBROGIO

Un’altra basilica da visitare a Milano dopo il Duomo, ed, infatti, è tradizionalmente considerata la seconda chiesa per importanza della città di Milano, è la Basilica di Sant’Ambrogio.

Basilica di Sant'Ambrogio

Il nome completo è basilica romana minore collegiata abbaziale prepositurale di Sant’Ambrogio, è una delle più antiche chiese di Milano e si trova in piazza Sant’Ambrogio. Edificata tra il 379 e il 386 per volere del vescovo di Milano Ambrogio, venne costruita in una zona in cui erano stati sepolti i cristiani martirizzati dalle persecuzioni romane, e per questo venne dedicata ai martiri ed era chiamata Basilica Martyrum, ma quando lo stesso Sant’Ambrogio vi venne sepolto nel 397, cambiò nome assumendo quello attuale. Nel 824-859 fu aggiunta la grande abside, e il campanile di destra, quello più basso e tra il 1128 e il 1144 venne innalzato il secondo campanile, quello più alto a sinistra della facciata, detto dei canonici. Da allora la basilica non ha subito cambiamenti di rilievo, a parte nel 1943 quando la basilica subì dei danni a causa dei bombardamenti che distrussero soprattutto la parte esterna del portico e danneggiarono la cupola della basilica, danneggiamenti ai quali i restauri degli anni successivi, rimediarono, riportarono la basilica al suo antico splendore e alla sua bellezza attuale.

Durante la visita alla basilica possiamo ammirare la parte esterna dove troviamo tra le altre cose il quadriportico e la facciata e i due campanili, il campanile di destra, detto dei monaci, e quello di sinistra, più alto, detto dei canonici.

IMG_20180824_175845

Nella parte interna della basilica invece, possiamo ammirare tra le altre cose l’altare maggiore, realizzato tra l’824 e l’859 sormontato dal ciborio coevo, che poggia su quattro colonne in porfido rosso

IMG_20180824_172112

Il sacello di San Vittore in Ciel d’Oro una piccola cappella, che venne costruita tra il 316 e il 328 dal vescovo Materno per riporvi le spoglie del martire Vittore e all’interno della quale si possono ammirare i mosaici che raffigurano a sinistra Sant’Ambrogio tra San Gervaso e San Protaso, e a destra San Materno tra San Nabore e San Felice e in alto la cupola dorata riporta al centro il mezzo busto di San Vittore. Infine per terminare la visita troviamo, al di sotto dell’altare maggiore, la cripta dove sono conservate le spoglie di Sant’ Ambrogio vicine a quelle di San Gervaso e San Protaso.

IMG_20180824_172918

INFO:

Sede: Piazza sant’Ambrogio, 25

Orari:

Da Lunedì al Sabato: 10.00 – 12.00 e 14.30 – 18.00

Domenica: 15.00 – 17.00

BASILICA DI SANT’ AMBROGIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su