VISITANDO e ASSAGGIANDO

CASSOEULA

La cassoeula o cassoeûla, è un piatto invernale tipico della tradizione popolare e della cucina milanese e lombarda. Il piatto ha un’origine incerta e controversa, ma probabilmente è legato al culto popolare di Sant’Antonio Abate, festeggiato il 17 gennaio, data che segnava la fine del periodo delle macellazioni dei maiali.

Cassoeula

DOSI:

Dosi per 6 persone

INGREDIENTI:

Verze 1,5 kg

Costine di maiale 800 gr

Cotenne di maiale pulite, raschiate e lavate 250 gr

Verzini (salamini da verza)  2 a persona

Piedini di maiale puliti, raschiati e lavati 2

Orecchia di maiale pulita, raschiata e lavata 1

Carote  200 gr

Sedano  200 gr

Cipolla  100 gr

Burro    50 gr

Vino bianco secco 1 bicchiere

Brodo di carne q.b.

Sale q.b.

Pepe  q.b.

PROCEDIMENTO:

Per iniziare fate bollire tutti insieme, per circa un’ora in acqua salata, i piedini, le cotenne e le orecchie. Separatamente, rosolate in una padella antiaderente i verzini, senza alcun condimento aggiunto, infatti, basterà il grasso rilasciato dai salamini, che potrete aggiungere a piacimento sul piatto finito, mentre sempre separatamente, rosolate le costine utilizzando una noce di burro.

Fate poi un soffritto di carote, cipolle e sedano, a cui aggiungete tutti i pezzi del maiale e sfumate con il vino bianco. Una volta che il vino è del tutto evaporato, aggiungete il brodo di carne fino a coprire i pezzi di maiale e fate cuocere per circa mezz’ora a fiamma bassa aggiungendo sale e pepe a piacimento.

A questo punto aggiungete al resto la verza tagliata a striscioline, aggiungete altro brodo di carne e lasciate cuocere per altri 50 minuti circa. Alla fine del tempo di cottura, quando le cotenne e le orecchie risulteranno morbide e i piedini saranno facilmente tagliabili, si può procedere all’impiattamento, aggiungendo a piacere il brodo di cottura.

 

CASSOEULA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su