VISITANDO e ASSAGGIANDO

BACI DI DAMA

I baci di dama sono dei biscotti tipici del Piemonte, la cui origine benché non certa, si fa risalire alla metà dell’ottocento nella città di Tortona. Sono chiamati così perché composti da due calotte di pasta unite dal cioccolato che richiamano due labbra intente a baciare.

Baci di dama

DOSI:

Dosi per 40 Baci di Dama

Difficoltà media

Preparazione 15 minuti

Cottura 15 minuti

INGREDIENTI:

Farina per dolci 200 gr

Mandorle tritate 200 gr

Zucchero 200 gr

Burro 200 gr

Cioccolato fondente 1 tavoletta

Zucchero a  velo q.b.

PROCEDIMENTO:

Fate ammorbidire il burro a bagnomaria e nel frattempo in una ciotola capiente unite tutti gli ingredienti (tranne il cioccolato) ed amalgamateli bene con le mani o, in alternativa, usate un’impastatrice. Quando l’impasto sarà omogeneo, avvolgetelo in un panno umido e lasciatelo riposare per almeno 2 ore in luogo fresco o in frigorifero.

In seguito, formate delle piccole palline (del diametro di una moneta) e appiattitele da un lato con l’aiuto di una spatola. Appoggiatele su una teglia imburrata o ricoperta di carta da forno dal lato più piatto e infornatele a 150°C per circa 15 minuti, e una volta tolte dal forno, lasciatele raffreddare.

Nel frattempo sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria e quando sarà liquido versatene una goccia su ogni lato piatto dei biscottini, quindi unite due semisfere tra di loro facendo aderire bene i bordi. Attenzione a dosare bene il cioccolato, poiché mettendone troppo si rischia che strabordi tutto, mentre mettendone troppo poco i baci di dama risulteranno poco gustosi.

Infine appoggiate i biscotti su un vassoio e spolverateli con dello zucchero a velo.

BACI DI DAMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su