VISITANDO e ASSAGGIANDO

BONET

Il bonèt è un budino di antichissima tradizione, tipico del Piemonte. L’etimologia del nome è incerta, ma la versione più accreditata è quella per cui il dolce prende il nome dallo stampo in cui viene cotto, infatti gli stampi di rame venivano chiamati in piemontese bonèt ëd cusin-a.

IMG-20180729-WA0003

INGREDIENTI:

Zucchero semolato 300 gr

Latte intero 500 ml

Rum 2 cucchiai

Uova 4

Zucchero 150 gr

Cacao amaro in polvere 35 gr

Amaretti 120 gr

Acqua 120 gr

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparate il caramello, mettendo sul fuoco i 300 grammi di zucchero semolato con l’acqua, e quando il preparato assume un colore bruno scuro, significa che è pronto. Va allora versato nello stampo per il bonet, precedentemente tenuto al caldo per permettere che il caramello scorra con facilità, ricoprendo le pareti e il fondo.

Una volta pronto lo stampo con il caramello, si passa alla preparazione del bonet. Innanzitutto sbattete le uova intere, poi aggiungete mescolando con cura, il rum, lo zucchero, il cacao in polvere e gli amaretti sbriciolati, quindi mescolate fino a quando il composto non risulta ben amalgamato.

A questo punto versate gradualmente il latte tiepido, mescolando con molta attenzione per evitare la formazione di grumi e versate il composto nello stampo in precedenza rivestito con il caramello. Lo stampo con il bonet va inserito in un’altra teglia, dove si aggiunge dell’acqua calda. Si mette poi la teglia in forno e si cuoce a bagnomaria per circa 45 minuti a 180°C (forno preriscaldato).

Quando il bonet è completamente raffreddato, sformate capovolgendolo su un piatto, e a scelta, decorandolo prima di servire con amaretti sbriciolati.

BONET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su