VISITANDO e ASSAGGIANDO

UN PIATTO TIPICO PIEMONTESE: IL VITELLO TONNATO

Il vitello tonnato, chiamato anche vitel tonnè o vitel tonnà in piemontese, è un antipasto, ma può essere servito anche come secondo piatto, tipico della cucina piemontese. E’ un piatto che esiste già dall’ 800, ed è diffuso in quasi tutte le città del Piemonte.

INGREDIENTI:                                                                        DOSI:

 

Girello di fassona (o vitello) 600 gr                                     Dosi per 4 persone

Tonno sott’olio 60 g                                                             Difficoltà bassa

Capperi 20 gr                                                                       Preparazione 20 min

Sedano 2 coste                                                                     Cottura 50 min

Carote 1                                                                                Costo medio

Cipolle 1

Zucchine 1

Sale q.b.

Olio di semi 230 ml

Uova 1

Senape 1 cucchiaino

Succo di limone 3 cucchiaini

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparate il brodo vegetale pulendo e riunendo tutte le verdure in una pentola colma d’acqua salata, quindi lasciate cuocere per 10 minuti circa dopo il primo bollore.

Nel frattempo pulite la carne, rimuovendo le nervature, quindi trasferitelo nel brodo e lasciatelo cuocere per circa 50 minuti a pentola semi-coperta. Una volta pronto, scolate il pezzo di girello e mettetelo da parte a raffreddarsi.

Nel frattempo preparate la maionese: riunite in un bicchiere sufficientemente grande da poter usare con un frullatore ad immersione, l’uovo, l’olio di semi, la senape, il succo di limone ed il sale. Azionate il frullatore ad immersione e tenendolo sempre acceso, spostatelo lentamente dal fondo verso la superficie. Vedrete montarsi la maionese.

A parte frullate il tonno insieme ai capperi e a due cucchiai del brodo di cottura del girello fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungete a questa crema la maionese secondo il gusto.

Servite il vitello tagliato a fette accompagnato dalla salsa e decorato con altri capperi e se desiderate con un acciuga, mezzo pomodorino e una foglia di basilico.

UN PIATTO TIPICO PIEMONTESE: IL VITELLO TONNATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su